Notizie utili

    • È uno strumento giuridico che consente a chi sviluppa idee innovative di proteggerle dall'imitazione da parte di terzi e di usarle in esclusiva.

      IL BREVETTO PER INVENZIONE
      Forma di protezione che viene concessa sia a società sia a persone fisiche per trovati che hanno un alto grado di innovazione e rappresentano una soluzione nuova ed originale ad un problema tecnico.

      REQUISITI DI BREVETTABILITÀ
      Novità
      L'oggetto del Brevetto deve essere nuovo in modo assoluto, cioè non essere mai stato prodotto o brevettato in alcuna parte del mondo con riferimento allo 'stato attuale della tecnica', cioè a tutto ciò che è stato reso pubblico prima della data di deposito della domanda.

      Originalità (o attività inventiva)
      Essa sussiste ogni volta che l'invenzione non risulta in modo evidente dallo stato della tecnica per una persona esperta del settore, ovvero deve essere non banale, e rappresentare un progresso rispetto allo stato attuale della tecnica.

      Industrialità
      Si possono brevettare solo soluzioni che possono essere riprodotte a livello industriale.

      Liceità
      Non si possono brevettare oggetti che possono ledere il senso del buon costume o essere contrari all'ordine pubblico.

      Esclusioni
      Sono escluse dalla brevettazione:

      a. Le scoperte, le teorie scientifiche e i metodi matematici.
      b. I piani, i principi ed i metodi per attività intellettuali, per gioco o per attività commerciali e i programmi per elaboratori (sui programmi per elaboratore sono applicate particolari condizioni, Rif. Diritto D'Autore).
      c. Le presentazioni di informazioni.

      Non sono altresì brevettabili i metodi terapeutici e di diagnosi, ma tale divieto non si estende ai prodotti necessari per l'attuazione di questi metodi.

      Durata
      20 anni.

      Diritti
      Diritto di produrre e commercializzare in esclusiva nello Stato in cui si richiede il brevetto. Diritti di paternità e proprietà in esclusiva. Diritto di vietare ad altri di produrre, vendere, pubblicizzare, usare o importare.

      Torna indietro

    • BREVETTO NAZIONALE ESTERO
      Ottenibile negli Stati che hanno rapporti di reciprocità con l'Italia e che accettano domande di Brevetto per Invenzione estere. Durata Dipende dalla legislazione in ciascuno Stato

      BREVETTO EUROPEO
      La Convenzione sulla concessione di brevetti europei (CBE, Monaco, 5 Ottobre 1973) ha istituito una procedura unificata di deposito, esame e concessione di un Brevetto Europeo che avviene tramite l’E.P.O. (European Patent Office). Attraverso un’unica domanda si richiede la tutela nei Paesi aderenti alla Convenzione e si ottiene un titolo che attribuisce, nel territorio degli Stati designati, i medesimi diritti dei rispettivi brevetti nazionali. Priorità: entro 12 mesi dalla data di deposito di un brevetto nazionale si può estenderne la validità a livello europeo, rivendicandone la priorità. Durata: 20 anni.

      BREVETTO INTERNAZIONALE
      Il sistema del Brevetto Internazionale PCT (Patent Cooperation Treaty) ha avuto origine dal Trattato di cooperazione in materia di brevetti (Washington, 19 Giugno 1970) e consente di richiedere la tutela brevettuale in più di 100 Paesi europei ed extraeuropei tra cui gli Stati Uniti, il Giappone, il Canada, la Cina e tutti i principali Paesi industrializzati tramite la OMPI (Organizzazione Mondiale della Proprietà Intellettuale) / WIPO (World Intellectual Property Organization). La procedura prevede la presentazione di una domanda unica, di una preliminare ricerca internazionale e di un successivo rapporto d’esame preliminare e successive fasi nazionali/regionali ad opera degli Uffici Brevetti dei singoli paesi designati. Priorità: entro 12 mesi dalla data di deposito di un brevetto nazionale si può estenderne la validità a livello internazionale, rivendicandone la priorità. Durata: dipende dalla legislazione in ciascuno Stato.

      Torna indietro

    • IL MODELLO INDUSTRIALE DI UTILITÀ
      Il Modello Industriale di Utilità è un trovato che fornisce a macchine o parti di esse, a strumenti, utensili od oggetti di uso in genere, particolare efficacia o comodità di applicazione o d'impiego.

      REQUISITI DI BREVETTABILITÀ
      Novità
      L'oggetto del Modello Industriale di Utilità deve essere nuovo in modo assoluto, cioè non essere mai stato prodotto o brevettato in alcuna parte del mondo con riferimento allo 'stato attuale della tecnica', cioè a tutto ciò che è stato reso pubblico prima della data di deposito della domanda.

      Originalità (o attività inventiva)
      Essa sussiste ogni volta che il trovato non risulta in modo evidente dallo stato della tecnica per una persona esperta del settore, ovvero deve essere non banale, e rappresentare un progresso rispetto allo stato attuale della tecnica.

      Industrialità
      Si possono tutelare solo soluzioni che possono essere riprodotte a livello industriale

      Liceità
      Non si possono tutelare oggetti che possono ledere il senso del buon costume o essere contrari all'ordine pubblico.

      Durata
      10 anni.

      Diritti
      Diritto di produrre e commercializzare in esclusiva nello Stato in cui si richiede il Modello Industriale di Utilità. Diritti di paternità e proprietà in esclusiva. Diritto di vietare ad altri di produrre, vendere, pubblicizzare, usare o importare.

      Torna indietro

    • La tutela ottenibile mediante il Modello Industriale di Utilità non è concessa in tutti gli Stati. Tale forma di tutela è ottenibile ad esempio in:

      • Italia, Francia, Germania, Spagna, Portogallo, Austria, Grecia, Irlanda, Danimarca, Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca, Slovacchia, Estonia, Finlandia;
      • Giappone, Cina, Repubblica di Corea, Filippine, Brasile, Uruguay.

      Durata
      Secondo la legislazione in vigore in ciascuno Stato.

      Torna indietro

    • IL DISEGNO E MODELLO
      Il brevetto per Disegno o Modello riguarda disegni e forme tridimensionali. Con questo tipo di brevetto si tutela solo la forma così come la si riporta su un’immagine e non l’idea che ne sta alla base. La tutela è estesa all'intero prodotto, o ad una sua parte, quale risulta, in particolare, dalle caratteristiche delle linee, dei contorni, dei colori, della forma, della struttura superficiale e/o dei materiali del prodotto stesso e/o del suo ornamento.

      REQUISITI DI REGISTRAZIONE
      Il Disegno e Modello per essere registrabile deve avere le seguenti caratteristiche:

      Novità
      È nuovo se nessun Disegno o Modello identico è stato divulgato anteriormente alla data di presentazione della domanda ovvero, qualora si rivendichi la priorità, anteriormente alla data di questa. Disegni o modelli si reputano identici quando le loro caratteristiche differiscono soltanto per dettagli irrilevanti.

      Carattere Individuale
      Un Disegno o Modello ha carattere individuale se l'impressione generale che suscita nell'utilizzatore informato differisce dall'impressione generale suscitata da qualsiasi Disegno o Modello divulgato prima della data di presentazione della domanda o della data di priorità.

      Liceità
      Non si possono brevettare oggetti che possono ledere il senso del buon costume o essere contrari all'ordine pubblico.

      Sono registrabili oggetti industriali o artigianali, compresi i loro componenti assemblabili per formare un prodotto complesso, imballaggi, presentazioni, simboli grafici e caratteri tipografici. I componenti di un prodotto complesso sono registrabili se rimangono visibili durante la normale utilizzazione da parte del consumatore e se le loro caratteristiche visibili possiedono i requisiti di novità ed individualità. Non è consentita la registrazione di quelle caratteristiche di un prodotto che devono essere necessariamente riprodotte nelle loro forme e dimensioni esatte per consentire la connessione o l'incorporazione con un altro prodotto.

      DEPOSITO MULTIPLO
      La legge consente di depositare con un’unica domanda fino a 100 varianti dello stesso modello nella stessa classificazione merceologica, in questo modo si possono proteggere anche le possibili varianti purché rientranti nella stessa classificazione merceologica di Locarno.
      Vai alla Classificazione di Locarno

      DURATA
      5 anni, rinnovabile per ulteriori 5 anni fino ad un massimo di 25

      DIRITTI
      Il diritto di produrre e commercializzare in esclusiva nello Stato in cui si richiede il Disegno e Modello. Il diritto di vietare ad altri di produrre, vendere, pubblicizzare, usare o importare quello stesso oggetto registrato. Un modello può essere ceduto o dato in licenza di sfruttamento.

      AMPLIAMENTO AL DIRITTO D'AUTORE
      I Disegni o Modelli che presentino carattere creativo e valore artistico possono usufruire della tutela del Diritto d'Autore oltre che della protezione del Disegno e Modello.

      Torna indietro

    • MODELLO/DISEGNO NAZIONALE ESTERO
      È registrabile ogni nuovo Disegno o Modello che risponda ai requisiti previsti dalla legislazione nazionale dei paesi designati nella domanda.
      Priorità
      Dipende dalla legislazione prevista in ogni singolo Stato.
      Durata
      Dipende dalla legislazione prevista in ogni singolo Stato.

      MODELLO/DISEGNO COMUNITARIO
      È un titolo unico, con validità in tutta la Comunità Europea. Il brevetto per Disegno o Modello riguarda disegni e forme tridimensionali. Con questo tipo di brevetto si tutela solo la forma così come la si riporta su un’immagine e non l’idea che ne sta alla base. La tutela è estesa all'intero prodotto, o ad una sua parte, quale risulta, in particolare, dalle caratteristiche delle linee, dei contorni, dei colori, della forma, della struttura superficiale e/o dei materiali del prodotto stesso e/o del suo ornamento. Sono registrabili a titolo di esempio: mobili, complementi d’arredo, stoffe, capi di abbigliamento, interfacce grafiche (Software), ecc.
      Priorità
      Entro 6 mesi dalla data di deposito della prima domanda.
      Durata
      5 anni rinnovabile per ulteriori 5 anni fino ad un massimo di 25, decorrenti dalla data di deposito.
      Ente
      UAMI (Ufficio per l'Armonizzazione nel Mercato Interno) con sede ad Alicante (Spagna)

      MODELLO INTERNAZIONALE
      È registrabile ogni nuovo Disegno o Modello che risponda ai requisiti previsti dalla legislazione nazionale dei paesi designati nella domanda.
      Priorità
      Entro 6 mesi dal precedente deposito nazionale.
      Durata
      Dipende dalla legislazione prevista in ogni singolo Stato designato.
      Ente
      OMPI (Organizzazione Mondiale della Proprietà Intellettuale) / WIPO (World Intellectual Property Organization)

      Torna indietro

    • MARCHIO D'IMPRESA
      È un segno distintivo che serve a contraddistinguere prodotti e/o servizi che una persona fisica o giuridica produce o mette in commercio.
      Possono costituire Marchi d'impresa i segni suscettibili di essere rappresentati graficamente (parole, compresi nomi di persona, disegni, lettere, cifre, suoni, forma del prodotto o della confezione, combinazioni, tonalità cromatiche) purché siano atti a distinguere i prodotti o i servizi di una impresa da quelli di altre imprese.

      MARCHIO COLLETTIVO
      Serve a garantire l'origine, la natura e la qualità di determinati prodotti o servizi.
      È concesso ad un soggetto, persona fisica o giuridica che assume la carica di garante della provenienza o della qualità di prodotti o servizi (ad esempio Marchi di consorzi famosi, di formaggi, di alberghi, ecc.).
      Il Marchio collettivo, contrariamente a quello individuale, può contenere indicazioni relative alla provenienza geografica proprio perché esso deve garantire un complesso di qualità spesso collegate a fattori geografici, storici ed ambientali.

      REQUISITI DI REGISTRAZIONE
      Novità
      Assenza di un segno identico o simile per contraddistinguere prodotti e/o servizi uguali o affini nella medesima classe.

      Distintività
      Capacità di distinguere un prodotto o un servizio da quello di altri.

      Liceità
      Non si possono registrare Marchi che possono ledere il senso del buon costume o essere contrari all'ordine pubblico.

      DURATA
      10 anni rinnovabili indefinitamente.
      Il Marchio può essere contestato se non viene utilizzato per un periodo di 5 anni a decorrere dalla registrazione comportandone la decadenza.

      DIRITTI
      Il titolare del Marchio registrato ha diritto di farne uso per contraddistinguere i propri prodotti e/o servizi e di vietarne l’uso da parte di altri per prodotti e/o servizi identici o affini operanti nella stessa classe di registrazione. Può essere ceduto o concesso con licenza di sfruttamento.

      ESCLUSIONI
      A solo titolo di esempio si citano alcune delle esclusioni previste

      • stemmi, segni, emblemi, di interesse pubblico, a meno di autorizzazione dell'autorità competente
      • segni idonei ad ingannare il pubblico, su provenienza geografica, natura o qualità
      • ritratti di persone senza consenso, nomi di persona diversi dal richiedente
      • segni identici o simili a segno già noto se può determinare confusione per il pubblico
      • segni costituiti esclusivamente da denominazioni generiche
      • segni costituiti esclusivamente dalla forma imposta al prodotto dalla natura
      • segni divenuti di uso comune nel linguaggio corrente o negli usi del commercio

      Torna indietro

    • MARCHIO COMUNITARIO
      Consente di poter ottenere con un'unica domanda un Marchio valido su tutto il territorio dell'Unione Europea.
      Possibilità di opposizione
      Entro tre mesi dalla pubblicazione, chi ritiene di avere diritti su quel nome e non vuole che sia registrato può presentare opposizione fornendo la prova dell’uso anteriore del Marchio sul quale si basa l’opposizione.
      Durata
      La durata è di 10 anni dalla data di deposito. Il rinnovo è possibile indefinitamente. Il Marchio può essere contestato se non viene utilizzato per un periodo di 5 anni a decorrere dalla registrazione in almeno uno stato dell'Unione Europea.
      Diritti
      Il Marchio conferisce al titolare il diritto esclusivo di utilizzare quel nome su tutto il territorio dell'Unione Europea.
      Ente
      UAMI (Ufficio per l'Armonizzazione nel Mercato Interno) con sede ad Alicante (Spagna)

      MARCHIO INTERNAZIONALE
      La procedura di registrazione internazionale può essere avviata solo dopo avere depositato un Marchio Nazionale in uno degli Stati membri dell’Accordo di Madrid o un Marchio Comunitario. È possibile, con un’unica domanda, designare Stati appartenenti all’Accordo e/o al Protocollo di Madrid.
      Possibilità di opposizione
      Dipende dalle legislazioni vigenti negli Stati designati.
      Durata
      La durata è 10 anni dalla data di deposito. Il rinnovo è possibile indefinitamente. Per i primi 5 anni, il Marchio Internazionale è legato alla vita del marchio di origine.
      Diritti
      Il Marchio conferisce al titolare il diritto esclusivo di utilizzare quel nome su tutti i paesi designati.
      OMPI (Organizzazione Mondiale della Proprietà Intellettuale) / WIPO (World Intellectual Property Organization)

      Torna indietro

    • L'applicazione della legge sul Diritto d'Autore, o CopyRight, è finalizzata alla tutela di opere creative, quali ad esempio: libri, musiche, opere teatrali, film, fotografie, arti figurative, traduzioni, programmi per elaboratori, ecc.
      Il Diritto d'Autore è applicabile all'atto della creazione dell'opera senza alcuna registrazione.

      DIRITTI
      Attribuisce all'autore il diritto di riprodurre e distribuire in esclusiva l'opera.
      Il Diritto d'Autore può essere ceduto o concesso con licenza di sfruttamento.

      DURATA
      La durata del Diritto d'Autore in Italia è di 70 anni dalla morte dell'autore. Sono previste durate differenti in funzione della tipologia di opera creativa.

      REGISTRAZIONE SOFTWARE
      Particolare interesse riveste l'applicabilità del Diritto d'Autore sulla protezione dei software.

      REGISTRAZIONE SITI WEB
      Il Diritto d'Autore trova ulteriore applicazione anche in merito ai siti pubblicati su Internet, in quanto un sito internet può essere costituito da una particolare struttura innovativa contenente testi, immagini, suoni e altro che naturalmente sono protetti dal Diritto d'Autore.

      CONVENZIONI INTERNAZIONALI
      Convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie e artistiche (Parigi del 24 Luglio 1971).
      Convenzione universale per il Diritto d'Autore (Parigi del 24 Luglio 1971).
      Accordo GATT- TRIPS (Accordi sugli aspetti dei diritti di proprietà intellettuale attinenti al commercio) del 15 Aprile 1994.

      UFFICI / ORGANIZZAZIONI
      SIAE (Società Italiana Autori ed Editori) per le opere inedite.
      Ufficio della Proprietà Letteraria per opere pubblicate.
      Registro Pubblico Speciale per Programmi per Elaboratore Sezione OLAF

      Torna indietro

    • I Titoli di Proprietà Industriale (Brevetti, Modelli e Disegni, Marchi) sono soggetti ad un limite di validità territoriale.
      Ciò significa che se si ottiene la concessione, ad esempio, di un Brevetto per Invenzione in Italia, il territorio sul quale si godrà dei Diritti di Esclusiva sarà quello dello Stato Italiano.

      È possibile, entro un determinato limite di tempo a decorrere dalla data di deposito della domanda, estendere il Titolo di Proprietà Industriale all’estero in modo da ampliare l’ambito territoriale sul quale si gode dei Diritti di Esclusiva.

      Per estendere un Brevetto per Invenzione è possibile rivendicare la priorità di una precedente domanda fino a 12 mesi dalla data di deposito della prima domanda.

      Per estendere un Disegno o Modello è possibile rivendicare la priorità di una precedente domanda fino a 6 mesi dalla data di deposito della prima domanda.

      Per estendere un Marchio è possibile rivendicare la priorità di una precedente domanda fino a 6 mesi dalla data di deposito della prima domanda.

      Torna indietro

    • Il brevetto europeo ed il brevetto internazionale sono brevetti per invenzione industriale che si ottengono a seguito di procedure unificate di deposito, esame e rilascio.
      Una volta ottenuto il brevetto esso deve essere validato nei singoli Stati conformemente alla procedure nazionali.
      Attraverso le nostre sedi in Italia, Germania e Spagna possiamo offrire direttamente servizi di estensione e validazione.

      Torna indietro

    • I Titoli di Proprietà Industriale, una volta concessi, devono essere mantenuti in vigore mediante il pagamento delle corrispondenti tasse di mantenimento o annualità per ciascuno degli Stati in cui si è ottenuto il Titolo di Proprietà Industriale.

      Tale onere può essere molto complesso ed impegnativo perché ciascuno Stato adotta procedure differenti.

      È fondamentale il rispetto dei termini previsti in quanto la perdita di una scadenza può comportare la perdita dei propri diritti con la decadenza della privativa.

      Torna indietro

    • RICERCHE
      Le ricerche di Brevetti per Invenzione, Modelli Industriali di Utilità, Disegni e Modelli, Marchi possono essere condotte avvalendosi di numerose banche dati, alcune ad accesso libero ed altre a pagamento.

      Alcune banche dati utili per compiere le ricerche sono:

      Banca dati per la ricerca di Titoli di Proprietà Industriale italiani presso l'Ufficio Italiano Brevetti e Marchi
      http://www.uibm.gov.it

      Banca dati per la ricerca di Brevetti Europei e Internazionali presso l'Ufficio Europeo dei Brevetti (EPO)
      http://www.espacenet.com

      Banca dati per la ricerca di Brevetti depositati negli Stati Uniti presso l'Ufficio Brevetti degli Stati Uniti
      http://www.uspto.gov

      Banca dati per la ricerca di Marchi Comunitari presso l'Ufficio per l’Armonizzazione del Mercato Interno (OAMI)
      http://www.oami.eu.int

      Banca dati per la ricerca di Marchi e Brevetti Internazionali presso l’Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale (WIPO)
      http://www.wipo.int

      Nell'effettuare le ricerche in ambito brevettuale occorre considerare che esse possono avvenire sulla base di molteplici parametri, come ad esempio parole chiave nel titolo o nella descrizione, titolare, inventore, classificazione. Inoltre il risultato della ricerca può essere diverso in funzione del momento in cui viene eseguito per il fatto che i Brevetti per Invenzione godono di un periodo di segretezza di diciotto mesi dalla data di deposito e, quindi, a seguito di una successiva ricerca, potrebbero emergere nuovi brevetti depositati che prima non erano accessibili.

      Nell'effettuare le ricerche in ambito di marchi occorre inoltre considerare che la ricerca di un Marchio figurativo può risultare molto complessa e che, anche nel caso di marchio denominativo, è opportuno verificare la presenza non solo di Marchi identici ma anche di Marchi simili che potrebbero essere comunque confusori.

      È consigliabile, quindi, ricorrere all’ausilio di uno specialista con esperienza nel campo di Titoli di Proprietà Industriale e nel campo delle ricerche.

      Torna indietro